Provenza parte 1

PROVENZA

prima parte

Amici camperisti, un saluto da Franco Parla.
Inizia il nostro tour in Provenza.

Il filo conduttore di questo itinerario sarà la fioritura della lavanda, un tour facile, che inizia dalle gole del Verdon e termina a Saintes-Maries-de-la-Mer.
Base di partenza è la cittadina di Castellane che si trova nell’entroterra provenzale, a circa 100 km da Nizza. Vi consiglio di arrivare alla sera prima e sostare nell’area camper Municipale, oppure in uno dei due campeggi:
Castellane Aire Municipale – Ancienne Route de Grasse, 04120

Castellane – 9€ con carico e scarico.

 

Ci sono anche 2 campeggi
 Nota: se vi può interessare, a pochi km da Castellane c’è il Musée des Citroën – Citromuseum . Vi è rappresentata tutta la produzione Citroën degli ultimi 70 anni. E si trovano modelli retrò come Le DS, Le Dyane, vecchi camioncini del latte, quelli con i fari gialli, e anche un modello 4×4 della 2cv

Itinerario
 Giorno 1
Castellane- Gole del Verdon – Lago di Sainte Croix km 44
Lago di Sainte Croix – Moustiers-Sainte-Marie 5 km
Moustiers-Sainte-Marie –Plateau De Valensole km 31
Plateau De Valensole – Rustrel km 70
(Tot 150 km questa è la tappa più lunga di questo tour)

Gole del Verdon
Il Parco Naturale Regionale del Verdon è una meraviglia della natura. Le profonde gole del fiume Verdon spaccano la terra per 25 chilometri creando il canyon più impressionante d’Europa, grazie alle sue pareti a strapiombo sul fiume verde smeraldo alte fino a 1500 metri, immerse in una natura lussureggiante e rigogliosa. Le strade che costeggiano le gole offrono paesaggi davvero mozzafiato, splendidi percorsi da fare a piedi e meravigliosi villaggi arroccati che sapranno incantare. Troverete lungo il percorso, alcune piazzole panoramiche dove potrete fermarvi per ammirare il vertiginoso panorama e scattare delle foto. Possibilità di trekking e di canoa.
Arriverete per pranzo al lago di Sainte Croix, un bacino artificiale creato nel 1973 a seguito della costruzione dello sbarramento del fiume Verdon. Qui inizierete a vedere estesi campi di lavanda. 
Il lago di Sainte-Croix è di un bellissimo verde brillante.
Potete pranzare sul lago oppure proseguire per altri 5 km e arrivare a Moustiers-Sainte-Marie
Moustiers-Sainte-Marie è il primo dei 4 villaggi che vedremo, che sono classificati fra i più bei borghi di Francia.

Moustiers-Sainte-Marie –Plateau De Valensole km 31
Partenza dopo il pranzo, si passa dal borgo di Valensole per arrivare al Plateau di Valensole, un altopiano dove sarà possibile vedere i grandi campi di lavanda che hanno ispirato artisti del calibro di Van Gogh e Cezanne. Infatti il suo altopiano di 800 km² è dedicato principalmente alla coltivazione di girasoli, lavanda e cereali. Mi raccomando, quando passerete dal villaggio di Valensole per raggiungere il Plateau, rimanete sempre sulla strada principale. Non addentratevi nelle stradine strette del centro. Per visitare il villaggio parcheggiate nel P della Avenue Segond.
Valensole è davvero grazioso con le sue vie antiche, la fontana del 1700, le cappelle e il panorama viola che lo circonda. A 300 metri dal centro c’è il Musée de la Lavande, dove potrete anche acquistare la lavanda, gli oli essenziali, saponette e tutti i derivati (caramelle incluse). Raggiungete il museo a piedi. A Valensole si produce un miele di lavanda dal sapore sottile e delicato
Nota. la 3 ° Domenica di Luglio a Valensole si svolge la Festa della lavanda.
Quando infine arriverete sull’altopiano, vi sembrerà davvero di mettere piede all’interno del famoso quadro di Van Gogh.! Questo Plateau rappresenta una tappa fondamentale per chi vuole ammirare lo spettacolo della fioritura della lavanda.

Plateau De Valensole – Rustrel km 70
Nel tardo pomeriggio portatevi a Rustrel (circa 70 km) passando da Manosque.
Volendo potrete fare una breve sosta per vedere la città vecchia di Manosque, che ha un aspetto tipicamente provenzale.
Una volta arrivati a Rustrel: Sosta nel Parcheggio (a pagamento 8 € compreso ingresso) del parco “Le Colorado provençal” oppure nel campeggio Le Colorado.

 

Continua…

 

Franco Parla

Viaggiatore da sempre e camperista dal 1991, in questi anni ho viaggiato con quattro camper. Il primo era un usato, un ex noleggio, e dal 2006 giro felicemente a bordo del mio Hymer BC574.