Montecatini – Viareggio: in camper per la Toscana

Le Idee
19 Aprile 2022
da montecatini a viareggio

Tour autunnale: gran finale in Toscana.

Il mio viaggio d’autunno si conclude a Viareggio dopo una visita a Collodi. Dalla Calabria alla Sicilia, dalla Campania all’Abruzzo fino qui, è stato un super viaggio!

Le tappe di oggi:

Tappa 1 – Montecatini – Collodi

Tappa 2 – Collodi – Villa Reale di Marlia

Partiamo da Montecatini.

Siamo all’Agrisosta Camper – Valle del Sole e il posto è davvero bello, con la luce del giorno lo si apprezza ancora meglio. Il gestore mi ha informato che, ogni ora, passa il bus che porta a Firenze in circa 45 minuti. Buono a sapersi. Pensiamo di andare a Collodi più tardi. Alle 11 paghiamo (20 € cassa automatica) e lasciamo l’area. Arriviamo a Montecatini Terme per mezzogiorno al parcheggio di viale Bustichini, non lontano dalla funicolare. Il parcheggio è grande e gratuito. Pranziamo sul camper e poi ci incamminiamo alla vicina funicolare, che è un pezzo di storia.

Datata 1898 la cabina (Gigio) è tutta in legno e ferro e raggiunge una pendenza del 38,5%. (costo del biglietto 7 euro a/r pp). Arriviamo quindi a Montecatini Alto, un piccolo borgo molto caratteristico. Nella bella piazza si trovano alcuni ristoranti.  Il Castello sovrasta il borgo e da qui aprono bellissimi panorami. Riscendiamo “Gigio”, la funicolare che ci riporta in basso, a Montecatini Terme. L’altra cabina che si incrocia a metà strada, si chiama Gigia.

Montecatini Terme. È un’elegante città termale, nota per le proprietà terapeutiche delle sue acque, i suoi grandi parchi e i suoi raffinati palazzi.
Giretto in centro e acquisti gastronomici consigliati dal manovratore della funicolare, ovvero: Il dolce tipico, le cialde di Montecatini, da Bargilli e le palle di Dante della pasticceria Giovannini. 

 

📍Portami all’Agrisosta Camper Valle del Sole

Al paese di Pinocchio.

Ci avviamo verso Collodi. Con una passeggiata attraverso il bel parco pubblico, arriviamo al camper. Niente multa, meno male! Sì, perché abbiamo scoperto successivamente che il grande parcheggio di viale Bustichini è vietato ai mezzi con peso maggiore di 2,5 ton.

Ripartiamo alla volta di Collodi. Parcheggiamo nella piccola area camper gratuita, di fronte ad un gigantesco Pinocchio. Pochi posti ma con carico, scarico e allacciamento elettrico, tutto gratis. Davvero complimenti all’amministrazione di Collodi.

Ci inerpichiamo per il borgo classificato dal Touring come Bandiera Arancione. Ripidissimi vicoli, nessuno in giro, nessun negozio o attività, erba tra i ciottoli e case da recuperare. In effetti è un autentico borgo medievale e ha grande potenzialità, però visto adesso sembra un borgo fantasma.
Torniamo nella parte bassa del paese, quella abitata e dove si trova l’ingresso al Parco di Pinocchio. Noi non l’abbiamo visitato, credo sia più indirizzato ai più piccoli. In ogni caso, l’ingresso non è dei più economici, infatti costa ben 25 euro a persona, inclusi i giardini della villa. Torniamo al camper e per cena, prendiamo la pizza d’asporto, a due passi dall’area di sosta.

Al mattino apriamo l’oscurante ed ecco Pinocchio che ci saluta!

Salutiamo Collodi. Decidiamo di visitare la Villa Reale di Marlia, situata a pochi chilometri. Quindi partiamo in camper. Non abbiamo trovato un’area di parcheggio adiacente alla Villa, però ci sono posti lungo la strada alberata. Il biglietto completo, cioè parco + villa e Palazzina dell’Orologio costa 18 €.

Olly può entrare nei giardini e (in braccio) anche nella Villa e nella Palazzina dell’Orologio. Bella villa con arredi.

La Palazzina dell’Orologio è adibita a museo con interessanti raccolte ma la cosa più bella è sicuramente il grandissimo giardino. Enorme e molto ben curato, una meraviglia. All’ingresso della villa, c’è la fermata del bus che la collega a Lucca, una curiosità: questo luogo fa parte di un percorso gastronomico, infatti si trova sulla “Strada del vino e dell’olio” della Versilia.

Al mattino c’eravamo sentiti telefonicamente con amici camperisti di Viareggio e ci siamo accordati per ritrovarci quindi ci dirigiamo lì. Entriamo nell’area sosta la Sirenetta in Viale Europa.

Arrivano i nostri amici Anna e Franco con i loro due bellissimi cani Poldo e Minù quindi andiamo tutti sull’adiacente spiaggia della Lecciona per una lunga passeggiata e per goderci il tramonto. Ci lasciamo per una mezzoretta, giusto il tempo per noi, di fare una doccia e per loro, di portare a casa i cani. Poi ci vengono a prendere in auto e ci portano a cena da Nanni. Ottima cena, naturalmente a base di pesce.
La bella serata in compagnia di Anna e Franco, si conclude con una passeggiata alla Darsena, dove ammiriamo qualche Yacths da sogno.

Qui, a Viareggio, finiscono le nostre vacanze. Domani, 16 ottobre rientreremo a casa.

📍L’ area sosta la Sirenetta in Viale Europa è situata accanto alla Darsena, fuori dal centro ma la posizione è invidiabile, proprio sul lungomare che affaccia su un’enorme spiaggia. L’area è affollata, comunque troviamo posto. Il terreno è sconnesso.
 Il costo è di 20 euro con allacciamento elettrico. Le docce, ci dicono, ci sarebbero ma sono chiuse per via del Covid! 
Originale la registrazione, il check-in lo si fa tramite WhatsApp.


Km fatti in questo viaggio 4203.

Premium Card

Visiterai la Toscana in camper?
Cerca le strutture convenzionate con la nostra Premium Card digitale.
scopri Camperisti Italiani Premium,
“un mondo di vantaggi a misura di camperista”

Franco Parla

Franco Parla, viaggiatore da sempre e camperista dal 1991. Numerose le località visitate in lunghi viaggi in camper, prevalentemente in solitaria con la moglie Franca. Dal Marocco a Capo Nord, dalla Siria alla Russia, dalla Giordania alla Turchia. Tutta l'Europa e, naturalmente, l'Italia.