Ksamil

Dove Sostare
30 Aprile 2020

Ksamil

di Roberto Ioannilli

AMICI CAMPERISTI, un saluto da Roberto Ioannilli

In Albania, c’è un’oasi con acque cristalline, in un parco naturale. Ksamil è un paradiso per gli amanti del mare, a sei miglia dalla Grecia.
Un’area protetta a sud del paese, il Parco di Butrinto, che dista circa 20 chilometri da Saranda, sulla nota Riviera Albanese. Ksamil fa anche parte di un piccolo arcipelago fatto di isole rocciose tutte da scoprire, raggiungibili in barca. Sono disabitate, ricoperte dalla fitta macchia mediterranea, e caratterizzate da una sottile striscia di sabbia chiara che si affaccia sulle acque limpide popolate da delfini.

Una perla del Mediterraneo ancora molto poco frequentata che, grazie al crescente successo dell’Albania come meta turistica, anche gli stranieri stanno imparando a scoprire. Paragonabile, pr successo, alla Grecia degli anni ’90, Ksamil è decisamente in crescita nonostante la sua aria ancora molto “selvaggia”. Il clima è ottimo tutto l’anno e chi può dovrebbe venire fuori stagione.

Per raggiungere l’arcipelago di Ksamil, il modo più veloce è volare a Corfù – che dista solo poche miglia marine – e poi il traghetto fino a Saranda. Per arrivare in Albania si può prendere il traghetto da Trieste, Ancona o Brindisi fino al porto di Durazzo e poi seguire la strada lungo la costa. Uno dei tratti stradali tra l’altro è tra i più belli d’Europa.

Se scegiete l’Albania come meta, ricordate che è famosa anche per le sue montagne pittoresche. In questo senso, la principale destinazione turistica è il villaggio di Thethi, campo perfetto per i viaggiatori che desiderano esplorare le alte montagne di Theth, Boge, Razme e Vermosh. La cascata vicino al villaggio di Theth è considerata tra le più belle attrazioni d’Albania.

A Ksamil ci sono almeno tre camping dotati di tutto.

Buoni km a tutti da Roberto Ioannilli, CAMPERISTA ITALIANO.


Roberto Ioannilli

A vent’anni il mio primo viaggio destinazione Londra. Il sogno di molti! Finalmente ero un viaggiatore reale e quell’emozione è viva e m’accompagna...