Da Delft a Haarlem

Dove Andare Le Idee Ultime notizie
23 Aprile 2021
da delft a haarlem

Da Delft a Haarlem

Tappa 4
Delft  
L’Aia

Iniziamo il viaggio da Delf a Haarlem. la Grote Markt ha scandito la vita della città per secoli e contiene i monumenti principali.
Il bel Municipio di Delft, di fronte alla Nieuwe Kerk, è uno dei monumenti più emblematici della città. E proprio nel Municipio che Johannes Vermeer fece la promessa di matrimonio con la futura moglie Catharine Bolnes. Nel Medioevo il centro degli scambi commerciali si trovava dietro al Municipio. La ‘Stadsboterhuis’, dove veniva venduto il vero burro olandese, si trova in piazza Markt 17. In quel tempo il burro era uno dei principali prodotti da esportazione della città. Al numero 11 di piazza Markt vi è la pesa cittadina. Nel mio giro da Delft a Haarlem ho visto architetture ed edifici storici bellissimi.

Nel 18° secolo l’edificio ospitava la corporazione degli orafi e degli argentieri e la corporazione dei farmacisti.
Naturalmente una visita a Delft deve includere la famosa fabbrica di ceramica Royal-Delft.
Fondata nel 1653, la Royal Delft è l’unica fabbrica ancora attiva dal XVII secolo che produce l’originale ceramica blu Delft. La ceramica blu Delft, famosa in tutto il mondo, viene ancora dipinta completamente a mano, secondo una tradizione secolare. Sulla strada da Delft a Haarlem incontreremo altre belle architetture.

L' Aia

L’Aia

è l’unica grande città con una spiaggia direttamente sulla costa del Mare del Nord. La città ospita la residenza della famiglia reale. Il palazzo Huis ten Bosch infatti, è la residenza reale. Il palazzo non è accessibile al pubblico e dovrete accontentarvi di ammiralo dall’esterno.
 Il Paleis Noordeinde (Palazzo Noordeinde) è un palazzo della Casa Reale dal 1609. Si trova al centro dell’Aia, sull’omonima via. È utilizzato dal monarca olandese come sede di lavoro. Sul percorso da Delf a Haarlem questa è una tappa imperdibile.
Lo si può vedere dall’esterno perché il palazzo non è aperto al pubblico. Questa via è nota per avere la più alta densità d’arte di tutti i Paesi Bassi. 
L’Aia conserva molti bei palazzi antichi con belle facciate. Inoltre, qui ha sede il governo olandese. Il Binnenhof è oggi sede del Parlamento. Da non perdere la visita guidata (dura circa un’ora e quindici).

Da vedere assolutamente

il Panorama Mesdag, grande dipinto di 1680 mq del 1881 che raffigura la cittadina Scheveningen dove avrete l’impressione di trovarvi sul suo faro e di godere della vista sulla spiaggia a 360°. È il più grande dipinto ‘circolare’ d’Europa.
 Nelle vicinanze si trova la Corte internazionale dove si tengono i processi contro i crimini di guerra e contro l’umanità. Per visitarlo bisogna munirsi di un pass all’ufficio del turismo. 
Al centro dell’Aia sorge la seicentesca Mauritshuis il palazzo che ospita il museo dedicato all’arte del Seicento e Settecento. La collezione del museo comprende circa 800 opere, tra le quali la Ragazza con l’Orecchino di Perla di Vermeer.

De Grote Markt

è l’animata piazza del mercato, una concentrazione di animazione e caffè sempre aperti. Het Plein è una piazza storica caratterizzata da maestosi edifici e molti ristoranti. L’Aia possiede un animato quartiere cinese e se vi piace la cucina asiatica, qui c’è l’imbarazzo della scelta. E’ una bella città, girate per le strade del suo centro pedonale dove si trovano negozi di ogni genere e alcuni famosi grandi magazzini. 
Prendendo il tram n°9 arriverete alla spiaggia di Scheveningen famosa per il suo stabilimento termale in stile impero oggi trasformato in albergo di lusso. Continuiamo il viaggio da Delft a Haarlem.

📌  Sosta camper presso Camperpark Den Haag in Koolwitjelaan 109, centro dell’Aia raggiungibile in bici o in tram.
 Un’idea per visitare L’Aia è quella di lasciare il camper in campeggio a Rotterdam e di predere il treno alla stazione di Rotterdam che in meno di 30 minuti arriva in centro all’Aia.

Tappa 5
Noordwjk (Space Expo)
Leida

 

Noordwijk è una località che si trova nel bel mezzo della Bollenstreek la regione in cui si coltivano i bulbi da fiore. Questa località possiede anche ampie spiagge bianche. Ma il motivo principale di questa sosta è per visitare lo Space Expo, la prima esposizione europea dedicata ai viaggi spaziali.

Un trenino vi porta all’interno del centro spaziale dove è possibile vedere i moduli lunari e satelliti in costruzione. Una visita consigliata a grandi e piccini.

Noordwijk

La Parata dei fiori (Bloemencorso Bollenstreek):

si svolge tutti gli anni, il 17 di aprile.
Un’enorme, bellissima festa annuale che vede protagonisti i fiori. Decine di carri allegorici, riccamente decorati con narcisi, giacinti, tulipani e altri fiori, rappresentano un tema particolare. Ai carri si aggiungono numerosi veicoli addobbati di fiori. Il corteo attraversa la “Bollenstreek”, la regione dei bulbi, accompagnato da musica e intrattenimento. Questo variopinto spettacolo floreale attira quasi un milione di visitatori. Avreste mai pensato di incrociare un dinosauro di fiori sulla trada da Delft a Haarlem?

La parata dei fiori segue un itinerario di ben 42 chilometri, da Noordwijk a Haarlem.

📌  Sosta camper: 
Camping Op hoop van Zegen, camping a 2 km dal centro di Noordwijk.
Oppure presso Camperplaats De Guldenroede in Kraaierslaan 30, Noordwijk. 
17.50€ con carico e scarico

La prossima meta è Leida la città natale di Rembrandt.

Per saperne di più si può visitare il Museo De Lakenhal.
La medievale Morspoort è la porta occidentale di Leida, è l’accesso alla città ed è un magnifico monumento nazionale. Leida possiede ben 28 km di canali dove si affacciano eleganti edifici. Tra i tanti ponti, i due più spettacolari sono il Visbrug e il Koornbrug, quest’ultimo coperto da una magnifica tettoia. Nel centro della città, sopra una collinetta, si erge Il ‘Burcht’, una fortezza difensiva con mura alte 6 metri costellati di feritoie. Da qui era possibile avvistare e colpire nemici in avvicinamento.

Una grande attrazione a Leida è il Molenmuseum De Valk, un mulino a vento del 1785
 È un mulino a sette piani con l’interno arredato e dal quinto si gode di un ottima visita sulla città. Ospita un’affascinante collezione di oggetti utilizzati per la macina, strumenti e libri dei mugnai. Il mulino è ancora in attività, e puoi comprare la farina integrale macinata qui. 
Al primo piano c’è l’ultima abitazione di un mugnaio ancora esistente in Olanda; l’arredamento della cucina, del soggiorno e dello studio risale al 1900. Il tour da Delf a Haarlem offre molte tappe per chi ama l’arte.

Le sale adibite a mostra, nelle ex stanze da letto al primo e al secondo piano, sono dotate di un programma audiovisivo e illustrano la storia della macinazione, oltre a presentare una collezione di antichi oggetti utilizzati in questo mestiere. Più in alto ci sono il piano della macina, il piano della pietra e il piano per il sollevamento. 
Leida è molto bella. Tra l’altro al sabato si svolge il mercato. Fino alle 17. Infatti, al sabato in Olanda i negozi chiudono prima.

📌 Sosta camper: il Parking Haagweg è quello più comodo (12.50 € senza servizi) si trova a 800 mt dal centro (bus navetta gratuito)

Tappa 6
Castello di De Haar
Utrecht
Bloemenveiling Aalsmeer

 

Vi consiglio di fermarvi e parcheggiare nel grazioso borgo di Haarzuilens. Con una facile camminata o in bicicletta arriverete al castello di De Haar (che dista circa un chilometro e mezzo). È il castello più grande d’Olanda e, anche se può apparire medievale, è stato costruito all’inizio del ventesimo secolo. Il castello è molto bello e imponente, la parte interna visitabile è tutta arredata con pezzi originali. Inoltre, il Castello ha magnifici giardini, dove è possibile passeggiare. Dal paesino di Haarzuilens dove avete parcheggiato il camper, passa il bus per Utrecht. È il bus n°127 prendetelo e dopo 25 minuti sarete in centro a Utrecht.

Utrecht

Arrivando a Utrecht

in autobus scenderete direttamente nel più grande centro commerciale al coperto di tutti i Paesi Bassi, l’Hoog Catharijne con oltre 200 negozi tra abbigliamento, ristoranti, bar e fast-food.
 A Utrecht dovete vedere l’Oude-Gracht, un canale davvero singolare. Infatti, oltre alla strada che lo costeggia, (come tutti i canali), ce n’è un’altra al piano dell’acqua con pontili e porte che danno in ex cantine e magazzini. Oggi sono diventati pittoreschi bar e ristoranti situati al livello dell’acqua. Se viaggiate da Delf a Haarlem, questa è una sosta che consiglio vivamente.

Aalsmeer si trova a circa 15 chilometri a Sud-Ovest da Amsterdam. La cittadina è sede del più grande mercato di fiori al mondo, la Bloemenveiling Aalsmeer. Noi avevamo chiesto alle guardie che si trovano all’ingresso se era possibile pernottare in camper in uno dei tanti parcheggi all’interno del complesso.

📌  Veniamo indirizzati nel P dei visitatori. Ceniamo e dormiamo qui, anche se il posto non è dei più silenziosi. Per tutta la notte è un via vai di TIR che trasportano fiori. Inoltre, l’aeroporto di Amsterdam non è molto lontano e gli aerei che decollano o atterrano… si sentono!

Qui, tutte le mattine dalle 7,30 alle 10,30 è possibile assistere all’asta dei fiori. Si tiene infatti il mercato mondiale dei fiori e delle piante, vengono trattate circa 12.000 varietà diverse di fiori. Lo spettacolo è incredibile ci sono binari dove in una moltitudine di colori scorrono carrelli pieni di fiori per essere aggiudicati all’asta e consegnati nel giro di 24 ore in tutto il mondo. Abbiamo dormito poco, ci siamo svegliati presto, ma non avevamo mai visto tanti fiori come in questo posto!! Il prezzo mondiale dei fiori è stabilito nelle grandi sale delle aste popolate da manager che ne determinano le quote. Praticamente la Wall-Street dei fiori!

Ultima sosta di questa tappa

Il viaggio da Delft a Haarlem sta per concludersi…

Haarlem si trova a soli 15 minuti di treno da Amsterdam. Molto nella la piazza Grote Markt circondata da sontuosi edifici. Un giro sui canali permette di ammirare la città dall’acqua.
Nel cuore di Haarlem, il Mulino de Adriaan è un molino del 1778, è stato ricostruito dopo l’incendio che lo ha distrutto nel 1932. Un tour offre informazioni su come funzionano i mulini in generale. Il Museo Frans Hals conta molti lavori dei maestri del XVI e XVII secolo ed è sede della più ampia collezione di opere di Frans Hals.
Il Teylers Museum fu inaugurato nel 1784. È Il primo e più antico museo d’Olanda. un connubio di arte e scienza attraverso l’imponente collezione del museo comprendente dipinti, libri, minerali, fossili e strumenti scientifici.

📌  Sosta camper Haarlem: P gratuito in Koepellaan 8 CV Bloemendaal.

 

Questo viaggio in Olanda si compone di più capitoli, che trovi comodamente su questo nostro sito:

PRIMA PARTE: Olanda: da Yerseke a Rotterdam
SECONDA PARTE: Da Delft a Haarlem
TERZA PARTE: Da Amsterdam a Bergen
QUARTA PARTE: Da Hoorna Kampen
QUINTA PARTE: Da Giethoorn a Maastricht

 

 

  • L' Aia
    Lo skyline de L' Aia

 


passa a premiumVisiterai l’Olanda in camper ?
Cerca le strutture convenzionate con la nostra Premium Card digitale. 
scopri Camperisti Italiani Premium,
“un mondo di vantaggi a misura di camperista”

 


 

Franco Parla

Franco Parla, viaggiatore da sempre e camperista dal 1991. Numerose le località visitate in lunghi viaggi in camper, prevalentemente in solitaria con la moglie Franca. Dal Marocco a Capo Nord, dalla Siria alla Russia, dalla Giordania alla Turchia. Tutta l'Europa e, naturalmente, l'Italia.