Picture of di Alberto Pillon

di Alberto Pillon

Tivoli e le Ville Unesco in camper: idea weekend vicino a Roma

TIVOLI E LE VILLE UNESCO

Adagiata alle pendici dei Monti Lucretili e bagnata dal fiume Aniene, Tivoli è un vero fiore all’occhiello poco distante da Roma.

Rinomata e conosciuta soprattutto per le Ville e le Terme, l’antica Tibur Superbum ha anche un affascinante centro storico risalente al 1215 a.C., la cui bellezza le ha permesso di entrare nel Grand Tour: il viaggio in Europa di artisti e giovani facoltosi dell’aristocrazia europea, avvenuto nel XVII secolo.

Tivoli e le Ville Unesco

Date le sue origini si può immaginare il grande patrimonio che custodisce Tivoli, sia per quanto riguarda le chiese che per gli edifici civili.

Rocca Pia

Voluta da Papa Pio II Piccolomini nel 1462, da qui il nome, Rocca Pia è un’imponente fortezza utilizzata sia per controllare strategicamente il territorio circostante, che come prigione. Il suo utilizzo come carcere è il motivo per il quale ad oggi, Rocca Pia, è spoglia e senza arredi internamente.

Le quattro torri che la circondano sono diverse tra loro e nei corridoi che le congiungono si gode un panorama interessante sull’Anfiteatro Romano di Bleso. Anfiteatro risalente al II secolo dell’età imperiale, del quale rimangono solo pochi resti in quanto fu smantellato per costruire Rocca Pia.

Cattedrale di San Lorenzo, Duomo di Tivoli

Leggenda vuole che il Duomo fu commissionato dall’Imperatore Costantino in persona. Certo è che fu costruito sui resti di una chiesa romanica della quale è rimasto il campanile alto 45 metri.

L’interno della chiesa è arricchito dalla presenza di tre pregevoli opere: il “Gruppo ligneo della Deposizione”, capolavoro d’arte romanica del XIII secolo. La Custodia d’Argento del XV secolo lavorata a sbalzo, ed il “Trittico del Salvatore” raffigurante il Cristo, la Vergine e San Giovanni Evangelista, risalente al XII secolo.

Acropoli di Tivoli

Nella parte più alta dell’antica città di Tibur Superbum è presente l’Acropoli con il Tempio della Sibilla e il Tempio di Vesta.

Risalente al I Secolo a.C., il Tempio di Vesta era dedicato all’omonima dea del focolare ed è il più scenografico, nonché fotografato.

Tivoli e le Ville Unesco
Tempio di Vesta, Tivoli

Il Tempio di Sibilla è stato edificato vicino a quello di Vesta ed è databile II Secolo a.C., di epoca romana e di forma rettangolare.

Per poterli vedere in un insieme armonioso consiglio di salire sul Ponte Gregoriano oppure di osservarli durante la visita di Villa Gregoriana, sulla sponda opposta all’isolotto valle dell’Inferno.

Tivoli e le Ville Unesco

Villa d’Este

Straordinario esempio del Rinascimento Italiano, Villa d’Este oltre ad essere patrimonio Unesco è anche il “Giardino all’italiana” più bello d’Europa.

Le sue fontane con i giochi d’acqua, il verde con le siepi e le piante fiorite, gli edifici affrescati e i viali alberati la rendono un vero capolavoro. Se siete in zona non ve la perdete.

Villa d’Este fu fatta costruire da Ippolito II d’Este, figlio di Lucrezia Borgia e storico governatore di Tivoli. I lavori durarono vent’anni e riscontrarono diverse difficoltà, alcune risolte prelevando direttamente dal fiume Aniene l’acqua che alimenta le fontane, tramite un canale sotterraneo lungo 600 metri.

Nei quattro ettari dell’intero complesso è presente Palazzo d’Este al quale si accede dal vialone con la Grande Loggia e la Fontana d’Europa.

Gli interni sono caratterizzati dalla Sala di Rappresentanza, la Sala delle Storie di Salomone e il Salone della Fontanina con l’affresco di Ercole Sassano.

Diverse sono le fontane presenti nei giardini, tra cui la Fontana del Bicchierone realizzata dal Bernini e la Fontana musicale dell’Organo che suona ogni due ore a partire dalle 10:30.

Per apprezzarla nella sua interezza consiglio di dedicargli un’intera giornata, magari con visita guidata. Scopri orari e prezzi QUI

Tivoli e le Ville Unesco: Villa Adriana

Voluta dall’Imperatore Adriano, e costruita tra il 118 ed il 138 d.C., Villa Adriana racchiude tutto il bello incontrato da lui nei suoi viaggi e riprodotto in questa dimora residenziale di 120 ettari di superficie.

Oggi se ne possono visitare “solo” 40 e ci si può riempire gli occhi di bellezza tra teatri greci, colonne, mosaici, biblioteche e ovviamente gli straordinari giardini.

Villa Adriana è composta da:

  • il Vestibolo, tra le Grandi e le Piccole Terme;
  • il Canopo, un canale ispirato all’Egitto
  • il Pecile un lungo portico coperto per le passeggiate
  • le Grandi e Piccole Terme, centro del benessere
  • il Teatro Greco, piccolo e intimo
  • la Biblioteca Greca e la Biblioteca Latina, per coltivare e allenare la mente

Il Teatro Marittimo era la piccola dimora privata dell’Imperatore all’interno della Residenza e prende il nome da un raffinato fregio in marmo decorato con un soggetto marino.

Anche per visitare Villa Adriana vi consiglio di prendervi una giornata e per sapere prezzi e orari potete cliccare QUI

Tivoli e le Ville Unesco: Villa Gregoriana

Visitare Villa Gregoriana significa entrare in un grande parco con tanta vegetazione, cascate e corsi d’acqua, grotte e templi. Fu fatta costruire da Papa Gregorio XVI nel 1834 e fu meta imprescindibile di artisti ed aristocratici che nell’Ottocento arrivarono nell’antica “Tibur” per il famoso “Grand Tour”.

Conosciuta in tutto il mondo per la Grande Cascata e per le Grotte di Nettuno, Villa Gregoriana rappresenta una vera fusione tra la natura e le opere dell’uomo che hanno dato vita a un luogo di straordinaria bellezza, oggi gestito dal FAI.

Per le informazioni sulla visita cliccate QUI

Le Terme di Tivoli

Le Terme Acque Albule, chiamate più semplicemente Terme di Roma, si trovano poco fuori Tivoli e hanno questo nome per la colorazione dell’acqua bianco-lattiginosa, che ricorda l’albume dell’uovo.
Le Acque Albule scaturiscono dai due laghi Regina e Colonnelle ad una temperatura di 23 gradi e sono del tipo sulfureo, ipotermale. Sono curative per merito dello zolfo, potente antibatterico e antinfiammatorio naturale, per disturbi respiratori, urinari, dermatologici e per i reumatismi.

Tivoli e le Terme
credits: termediroma.org

Alle Terme di Roma è possibile fare fanghi, massaggi, bagno turco o sauna e rilassarsi nel centro benessere.
D’estate è possibile utilizzare gli ampi spazi verdi e fare il bagno nelle piscine esterne di cui due dedicate ai bambini.

Maggiori dettagli e prezzi QUI

Dove sostare in Camper a Tivoli

📍Area Sosta Il Sogno

Strada della Cacciavilla, 8b, Tivoli (RM)

N41.971704, E12.784227

PORTAMI QUI

Area Camper piccola ma deliziosa e attrezzata con camper service, elettricità, bagni e docce calde. Non proprio vicinissima al centro.

📍Parcheggio Lungo il fiume Aniene

Piazzale Giuseppe Impastato, Tivoli (RM)

N41.958599, E12.804260

PORTAMI QUI

Punto sosta vicino al fiume e vicino al centro, condiviso con le auto. Non accessibile al mercoledì fino alle 16 per mercato settimanale. 

📍Parcheggio Annone

Via Lago di Annone, Tivoli (RM)

N41.9541, E12.7707

PORTAMI QUI

Punto sosta comodo per visitare Villa Adriana, senza servizi, condiviso con le auto.

Camperisti Italiani Premium

Camperisti Italiani Premium è la speciale card vantaggi digitale che garantisce l’accesso a moltissime utilità a misura di camperista. Scoprile tutte sul nostro sito cliccando il pulsante qui sotto. L’attivazione è immediata, la durata è di un anno dalla sottoscrizione. 
Il costo: solo 25€ l’anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: