Picture of di Ferruccio Giacomelli

di Ferruccio Giacomelli

Macerata in Camper: weekend culturale nelle Marche

MACERATA IN CAMPER

La città che sorge in collina a dominio delle vallate di due fiumi, a metà strada tra il mare e gli Appennini, è una delle città meno visitate delle Marche: Macerata.

Macerata in Camper

L’obiettivo di questo articolo è quello di farvela scoprire facendovi innamorare di questa città d’arte che custodisce una delle università più antiche d’Italia ed un’arena molto particolare.

Macerata in Camper: cosa vedere in un weekend

Il percorso di visita della città di Macerata ha inizio nella bella:

Piazza della Libertà

Le piazze, si sa, sono il centro vitale di una città, è qui che si concentrano gli edifici più importanti ed è il luogo di ritrovo di abitanti e turisti.

Piazza della Libertà a Macerata non è da meno infatti troverete quasi tutti gli edifici più interessanti della città. Vediamoli nel dettaglio:

Torre Civica

Con i suoi 64 m di altezza, dai quali godere di un bel panorama fino al mare o ai monti Sibillini, la Torre Civica svetta sui tetti del centro storico. Risale alla metà del ‘500 ed ha un orologio astronomico molto singolare che indica le posizioni dei 5 pianeti conosciuti in epoca rinascimentale.

Loggia dei Mercanti

Ospitava parte del mercato nei giorni di pioggia ed è qui che i mercanti contrattavano i prezzi delle merci. La Loggia dei Mercanti illuminata alla sera è molto suggestiva. Curiosità: gli studenti universitari non devono mai passare sotto le sue arcate per potersi laureare.

Palazzo della Prefettura

Con il suo stile austero e la facciata in cotto, il palazzo del governo era la residenza dei Legati Pontifici, gli inviati del Papa. Quello che vediamo oggi è il risultato dell’unione di Palazzo dei Priori e Palazzo del Podestà, avvenuto nel XV secolo.

Macerata in Camper: cosa vedere in un weekend

Teatro Lauro Rossi 

Nascosto dietro una facciata anonima c’è uno dei teatri più belli d’Italia: il Lauro Rossi di Macerata. Progettato da Antonio Galli detto “il Bibbiena”, il Lauro Rossi è un teatro molto piccolo, può ospitare solo 500 persone, e nella sua intimità rispecchia lo stile del Bibbiena che amava dare ai teatri la sembianza di una corte di palazzo. L’interno è un trionfo di stucchi, finti marmi argento-azzurro, verde e oro, che solo al tocco fanno capire che in realtà si tratta di legno.

Chiesa Auditorium di San Paolo

Sconsacrata e utilizzata come auditorium per mostre e rassegne, la ex Chiesa di San Paolo si affaccia sulla piazza proprio vicino all’ingresso del centro storico.

Duomo di San Giuliano

Con la sua facciata incompiuta e la torre campanaria gotica, il Duomo di Macerata ospita all’interno un’altra chiesa, quella inferiore, accessibile tramite una scalinata.
Il Duomo conserva una reliquia di San Giuliano in una preziosa urna di argento: il braccio di San Giuliano, protettore di Macerata.

Macerata in Camper: cosa vedere in un weekend

Sferisterio

Lo Sferisterio è un grande teatro all’aperto, un’arena semi-ellittica originariamente destinata al gioco del pallone col bracciale, in voga fino alla metà degli anni ‘20. Agli inizi del ‘900 fu utilizzato come ricovero per soldati e cavalli durante la Prima guerra mondiale, ma successivamente tornò ad essere la sede del Festival di Macerata.

Può ospitare fino a tremila persone ed ha un’acustica perfetta per la musica tanto da avergli dedicato lo Sferisterio Opera Festival. Maggiori info e biglietti QUI

Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi

Sede dell’accademia di Belle Arti fino al 1997, Palazzo Buonaccorsi è oggi uno scrigno, finemente decorato e restaurato da mani sapienti, che ospita ben tre musei: il Museo delle Carrozze, il Museo d’arte Antica e arte Moderna.

Il Museo della Carrozza è molto affascinante perché i veicoli sono disposti in ordine cronologico, per capire l’evoluzione dei trasporti nei secoli scorsi, e piacerà moltissimo anche ai bambini.

Scoprilo QUI

Biblioteca Mozzi Borgetti

L’edificio che un tempo ospitava un collegio dei frati Gesuiti oggi è la meravigliosa Biblioteca Mozzi Borgetti che conserva circa 400.000 tra libri antichi, manoscritti, incunaboli, carte geografiche e archivi cittadini.

Data la bellezza dell’edificio, delle sue decorazioni e dell’arredamento, i libri passano quasi in secondo piano durante la visita.

Per saperne di più clicca QUI

Il consiglio del nostro 
Camperchef e Sommelier 
Gianluca Gabanini

Cosa mangiare a Macerata

Fra i piatti tipici del Maceratese troviamo

I Vincisgrassi che sono sfoglie di pasta stratificate, farcite di carne, rigaglie di pollo, parmigiano, tartufi e besciamella, simili alle lesagne.

Il Ciauscolo cioè un salame di carne di maiale magra tritata fine e aromatizzata con aglio, pepe e la parmigiana di gobbi cioè cardi.

I Frascarelli sono sicuramente il piatto più povero di Macerata ed è composto da riso in polenta, ma la ricetta originaria prevedeva la farina bianca bagnata dall’acqua con l’utilizzo di ramoscelli (frasche) per creare dei grumi e cotta lentamente tipo porridge. Dopo la cottura vengono conditi con uno di questi ingredienti: ciauscolo, salsiccia, pecorino, verdure o tartufo bianco di Acqualagna.

Vincisgrassi alla maceratese
Vincisgrassi alla maceratese
Ciauscolo di Macerata
Ciauscolo di Macerata

Dove sostare in Camper a Macerata

📍Area Camper

Via Pozzo del Mercato, 21, Macerata (MC)

N43.297875, E13.456883

PORTAMI QUI

Punto sosta vicino al centro, attrezzata con camper service ed elettricità a pagamento.

Camperisti Italiani Premium

Camperisti Italiani Premium è la speciale card vantaggi digitale che garantisce l’accesso a moltissime utilità a misura di camperista. Scoprile tutte sul nostro sito cliccando il pulsante qui sotto. L’attivazione è immediata, la durata è di un anno dalla sottoscrizione. 
Il costo: solo 25€ l’anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: